Altro

Capita ad Anagni…

“La notizia della nomina, da parte del sindaco Natalia, di Serenella Poggi ad assessore al bilancio ci rammarica, palesando un tradimento nei

Fino a che punto…

Ancora una volta si dimostra l’incapacità e l’inefficienza dell’amministrazione del sindaco Natalia. È di ieri, infatti, la notizia pubblicata sul sito ufficiale

Mercato o parcheggio?

Le scelte lungimiranti di un’amministrazione alla frutta Un caos annunciato! La scelta così lungimirante dell’amministrazione Natalia di spostare il mercato al parcheggio

Sulle centraline Ancler

Il consigliere Fernando Fioramonti interroga l’amministrazione comunale e l’assessore D’Ercole in merito alle centraline ANCLER, bocciate dall’Arpa Lazio. In particolare il consigliere, nell’interrogazione protocollata lo scorso 7 maggio, chiede all’assessore all’ambiente:

  • se sia stata verificata l’attendibilità secondo i requisiti di legge delle centraline, prima di procedere alla formalizzazione del contratto di acquisto;
  • se, come riportato nell’oggetto della determinazione n. 19 del 10/04/19,  “Rilevazione e monitoraggio in tempo reale dei composti in atmosfera”, sia stato verificato che le centraline analizzino la composizione qualitativa (quali composti presenti) nelle particelle analizzate;
  • se siano state prese decisioni ambientali seguendo le indicazioni dei risultati delle centraline;
  • se “con i dati alla mano, come abbiamo fatto noi, si sia cercato di capire di cosa si stia parlando” e se questi dati siano stati confrontati con quelli dell’ARPA;
  • se la presenza di otto centraline sul territorio di Anagni, come si evince dal sito ancler.org, rispetto alle 15 previste da contratto sia stato concordato con il Comune di Anagni e se abbia generato un risparmio per lo stesso e di che importo;
  • se eventuali inadempienze siano da imputare a privati, agli amministratori o agli uffici competenti;
  • se sia da ravvisare un danno economico a carico dei cittadini di Anagni;
  • se sia da rescindere immediatamente il contratto con la ditta Evlogica srl a seguito delle dichiarazioni di ARPA Lazio.

L’interrogazione si è resa necessaria alla luce delle recenti dichiarazioni dell’Arpa in merito all’affidabilità delle centraline ANCLER per la rilevazione delle pm10 in atmosfera. A sostegno dell’iniziativa del consigliere Fioramonti arriva puntuale il movimento civico Cittatrepuntozero che, in una nota, ha condannato l’operato dell’amministrazione Natalia. “Ancora una volta – si legge nel comunicato – assistiamo all’inefficacia, inefficienza e incompetenza dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Natalia. L’Arpa Lazio ha tassativamente e categoricamente bocciato le centraline ANCLER acquistate dal Comune, costate alla collettività ben 40.000 €. La tanto sbandierata scelta dell’assessorato di pertinenza circa le centraline è stata sonoramente sconfitta. A farne le spese, ovviamente, ancora una volta l’ambiente, i cittadini di Anagni e le casse comunali. Una scelta, quella delle centraline ANCLER, sbagliata e che ha fornito all’amministrazione comunale dati non veritieri sulle pm10. A questo punto ci chiediamo che valore abbiano le tanto sbandierate dichiarazioni del sindaco Natalia sull’inquinamento e sull’ambiente? Inoltre vorremmo mettere in guardia il sindaco  sull’eventualità di un conflitto di interessi tra l’azienda fornitrice delle centraline ed alcuni membri della maggioranza consiliare: in questo caso si tratterebbe di una doppia beffa per i concittadini anagnini. Quello che è certo è che gli impianti di rilevazione, sonoramente bocciati, hanno visto un ingente esborso economico da parte delle casse comunali e che i dati forniti da queste centraline non sono affidabili. Questa è l’ennesima scelta disastrosa effettuata dalla giunta Natalia per la città di Anagni, ennesima inadempienza in quattro anni di nulla di fatto, tranne che ostinarsi a spendere soldi pubblici per scelte sbagliate. Di tali scelte, nelle prossime settimane, Cittatrepuntozero darà conto ai cittadini!”