L’ Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

, Dal mondo, Politica

Queste sono le persone a cui la politica deve dare una risposta.

Non esiste niente di più urgente, niente di più doveroso, niente di più dovuto.

Questa è la crisi dei nuovi poveri senza lavoro. Crisi favorita dalla realtà di questo periodo di pandemia e da una società incancrenita nella sua fretta spasmodica in cui tutto, cambiando troppo in fretta, ci “regala” lande sconfinate di indifferenza e solitudine.

Crisi dei valori, crisi della democrazia, crisi della partecipazione, crisi della solidarietà umana.

Ha scritto Simone Weil: “Solo i folli e i poveri, con assoluta limpidezza di sguardo, contemplano la verità del mondo e ne colgono tutto lo splendore“.

È tra le piaghe profonde e dolorose di queste ferite che si offre la possibilità, a chi può e deve, di cercare di fare, almeno per questa volta, il giusto.

La puntata completa di Cartabianca qui